Pubblicità
Viaggi Liberi

Fratelli d'Italia ALLEANZA NAZIONALE Circolo 'G. Castagna' di San Giovanni Lupatoto
NEWS
Trettene (FdI AN): alla ex caserma servizi per il quartiere. No ai 'profughi'
Ora è ufficiale: il progetto di inserire circa 20 immigrati nella ex caserma dei carabinieri è realtà. Vogliamo essere chiari: noi non li vogliamo, così come ha dimostrato di non volerli il nostro territorio. Infatti, per sua stessa ammissione, il Commissario straordinario ha provato per mesi a condividere il progetto di inserimento dei profughi con cooperative, aziende ed associazioni che si occupano di sociale, alcune parrocchie, ma senza risultato. La nostra contrarietà si fonda, non come vuol far credere la sinistra sul razzismo, ma sulla profonda iniquità e disparità di trattamento che si viene così a creare nei confronti di quei lupatotini che vivono ormai da anni in gravi situazioni di difficoltà.
FdI AN e Lega: Ex Caserma, decidano i lupatotini
Apprendiamo dal quotidiano locale che vi è il progetto di inserire circa 20 immigrati nella ex caserma dei carabinieri. Esprimiamo la nostra contrarietà a questa intenzione, intenzione tra l'altro non condivisa col territorio e con i cittadini di San Giovanni Lupatoto. La nostra contrarietà è anche data dal profondo senso di equità e giustizia nei confronti di quei lupatotini che vivono ormai da anni in gravi situazioni di difficoltà. Si parla di solidarietà e noi riteniamo segno di civiltà aiutare i rifugiati che hanno già visto riconosciuto il diritto di asilo perché perseguitati, soprattutto le famiglie. Ma qui si parla di ospitare a spese dei cittadini e a tempo indeterminato dei ragazzotti, di non si sa quale provenienza, che passeranno il tempo a ciondolare nel nostro paese, mentre nostri concittadini non arrivano a fine mese.
Trettene (FdI AN): perchè termina il mercatino
Apprendiamo che l'amministrazione comunale non ha potuto prorogare la fase di sperimentazione del mercatino dell'antiquariato. Spiace sicuramente che questa esperienza, che ha fatto vivere una domenica al mese il centro del paese, termini. Quello che non ci sentiamo invece di condividere sono i toni demagogici di chi parla di tempo buttato al vento e di danno ai cittadini, e chi incolpa la burocrazia. Spiace che chi ha già più volte, e con più 'colori', amministrato il nostro comune non si renda conto che la legge vada rispettata. La c.d. fase sperimentale già di per se era al limite e giustamente come ha sottolineato il Commissario, ora bisogna procedere con i modi di legge come previsto dalla Regione Veneto.
Fratelli d'Italia su scuola per iman: cautela e preoccupazione
Riguardo alla prospettata apertura della scuola per iman in via Garofoli a San Giovanni Lupatoto il circolo di Fratelli d'Italia AN G. Castagna di San Giovanni Lupatoto esprime preoccupazione, tenuto conto dei precedenti di sfruttamento da parte di infiltrati dei luoghi legatial culto. Abbiamo chiesto in comune se l'obiettivo di insediamento della scuola sia conforme alla destinazione edilizia dell'edificio e della zona ed alle normative vigenti.Seguiamo da vicino questa vicenda e chiediamo pertanto di procedere con grande cautela nell'autorizzare questo centro, prima garantendo ai cittadini la massima sicurezza..
Ciao Gianfranco!
In ricordo di un caro amico con cui abbiamo condiviso molte battaglie: PRESENTE!.
Ponte: tempi lunghi. E la gara?
Gli automobilisti, e non solo quelli lupatotini, hanno appreso preoccupati che le tempistiche per rimettere in sicurezza il canale Milani Giuliari, che come si legge nell’ordinanza firmare dal Commissario prefettizio Alessandro Tortorella presenta forti criticità tali da richiedere un intervento urgente per prevenire pericoli di cedimento strutturale, sono ben diverse da quelle erano state prospettate in un primo tempo dall’Amministrazione Vantini. Se è vero, come si legge sempre nell’ordinanza del Commissario, che per i lavori veri e propri è prevista l’interruzione del traffico per almeno due mesi, appare ormai evidente che tale drastico intervento slitta ormai dall’estate all’autunno, con ripercussioni gravissime sulla viabilità nel momento in cui riapriranno tutte le aziende ed inizieranno le scuole.
Trettene: il drone per la sicurezza, un altro spot disatteso
Ricorderete che nei mesi scorsi l'ex sindaco Federico Vantini annunciò l'idea di acquistare o noleggiare un drone in funzione della sicurezza del territorio. Il 7 luglio 2015, il giorno stesso della caduta, l'amministrazione comunale ha deliberato di dare indirizzo al dirigente competente di noleggiare 'un “drone” per cinque interventi finalizzati all’analisi aerea di zone oggetto di criticità di natura edilizia, ecologica e geologica'. E il tanto strombazzato uso in funzione di sicurezza? Anche Vantini si è dovuto rendere conto della realtà dei nostri dubbi sulla possibilità di sorvolare a piacimento il terriorio comunale per monitorarlo in funzione della sicurezza, riprendendo quartieri e zone agricole, abitazioni, veicoli e persone, perchè tale uso è prima di tutto condizionato dalla normativa sulla privacy.
Il Ponte, un'altra delle leggende di Vantini
Apprendiamo dalla stampa che i tempi di realizzazione del ponte sul canale Milani saranno più lunghi di quanto finora ci era stato detto. Infatti tra bando, aggiudicazione, preparazione ed esecuzione dei lavori serviranno più di tre mesi, senza tenere conto che nel mezzo ci sarà il mese di agosto. Questo è un altro degli annunci della precedente amministrazione che dimostra di avere le gambe corte. L'ex sindaco Vantini, non più tardi di un mese fa, dichiarava alla stampa: «Nonostante l'imprevisto, siamo in stretta sinergia con il Comune di Verona per ripristinare il ponte e farlo nel minor tempo possibile, prima della ripresa delle scuole, quando il traffico tornerà a essere più intenso».
Fratelli d'Italia: basta vittimismo
L'amministrazione Vantini è implosa su se stessa. Troviamo ridicoli i tenetativi di scaricare su altri questo fallimento. Si è svolta una guerra interna al centrosinistra che ha portato a questi esiti, dove a pagarne lo scotto sono i cittadini. Non è mai un buon segno per la politica quando una amministrazione non riesce a concludere il proprio mandato, ma Vantini faccia un esame di coscienza sulla sua incapacità di tenere unita la maggioranza di centro sinistra. Vantini ha fatto terra bruciata prima non rispettando l’accordo con la Lista Taioli, poi azzerando la giunta e mandando a casa senza motivi validi tre assessori, quindi ha spaccato la maggioranza non riuscendo a trovare un accordo con i consiglieri Franceschini e Todeschini, e successivamente Meneghini, nonostante l’intervento di autorevoli esponenti provinciali e regionali del Pd.
Viabilità: Fratelli d'Italia AN chiede conferenza dei servizi
E’ solo di pochi giorni fa la notizia che il ponte sul Canale Giuliari-Milani necessita di un intervento urgente, dal momento che la verifica strutturale ha evidenziato forti criticità, con la conseguente chiusura al traffico di una arteria importante di collegamento tra San Giovanni Lupatoto e Verona per almeno due mesi. Facile prevedere, come ha ammesso lo stesso sindaco Federico Vantini, forti disagi per la circolazione con il conseguente intasamento delle poche arterie alternative, tra queste la già trafficatissima via Garofoli. A soli tre giorni da questa notizia si è ora aggiunta, causa il danneggiamento del sottopasso di via Forte Tomba, quella relativa alla limitazione del traffico per consentire, sempre nel periodo estivo e per due mesi, il ripristino della struttura.
Pagina 1 di 3
Pagine 1 2 3
VIDEO

TUTTI I VIDEO

Pubblicità

NEWSLETTER
Scrivi la tua mail e resta sempre aggiornato con le news di 37057.it




Pubblicità
Viaggi Liberi