Pubblicità
Viaggi Liberi


37057.it google
NEWS
Realizzazioni e progetti per il quartiere di Pozzo

Quale futuro per il quartiere di Pozzo – Camacici? Cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare? Di questo si è parlato giovedì 24 novembre 2011, alla ex Chiesa di Pozzo in un incontro organizzato da Alleanza Lupatotina, al quale hanno partecipato, oltre a molti cittadini del quartiere, il sindaco di San Giovanni Lupatoto Fabrizio Zerman, il consigliere comunale di Pozzo Davide Bimbato, il presidente della consulta per l'ambiente Roberto Facci e gli Amici della Bicicletta con Alberto Bottaccini.
“La nostra attenzione è focalizzata sulla qualità della vita del quartiere e in questi anni abbiamo cercato di muoverci in questo senso. Ma quello che per noi è più importante – ci spiega il consigliere di Pozzo Davide Bimbato – è sentire il parere della gente, capire cosa gli abitanti del quartiere ritengono necessario e poter così proporre poi un piano organico per la frazione. Molte altre cose restano da fare, ma molto è stato fatto. In questi anni abbiamo portato avanti diversi progetti per il quartiere, ma voglio citarne 5 in particolare: il primo è la riqualificazione e la sistemazione di Piazza Falcone (sistemazione illuminazione, cestini, verde e posa di nuovi alberi). Inoltre abbiamo rivitalizzato la piazza con la collaborazione dell'amministrazione comunale, in particolare gli assessorati alla cultura ed allo sport, e di diverse associazioni con importanti manifestazioni, come ad esempio la castagnata, il beach volley ed i concerti di vario tipo.
Il secondo progetto è la riqualificazione del parco in Via Manara con la posa di nuove giostrine, creando un luogo di aggregazione nel quartiere per i genitori e i loro bambini costretti da anni ad spostarsi ad esempio al parco giochi della Pia Opera.
Il terzo progetto realizzato è l’ area per i cani, uno spazio dove i proprietari possono lasciar correre liberamente gli amici a quattro zampe senza recare disturbo a nessuno.
La quarta realizzazione è l'asfaltatura di Via Gabbiola che ci collega a Cadidavid, rimasta per anni poco utilizzata dai cittadini per la presenza di enormi buche e adesso usufruibile. Il quinto progetto, dopo anni di battaglia, è l’ installazione dei dossi in Via Gabbiola, che crediamo veramente indispensabili per la sicurezza stradale dei abitanti del quartiere. Abbiamo sottoposto al sindaco altre proposte di posa di dossi in Via Camacici e dintorni. Molti altri sono stati gli interventi, tra i quali cito le strisce pedonali in via Battisti e la sistemazione dell'illuminazione in via Esperanto.
Con l'amministrazione comunale stiamo elaborando altre iniziative, tra cui la sistemazione degli incroci e degli attraversamenti di via Battisti, le piste ciclabili ed un intervento con Poste Italiane per il miglioramento o spostamento dell’ufficio postale di Pozzo, una struttura ormai inadeguata per il nostro quartiere.

 
Zerman: molti progetti per Pozzo


Molto apprezzato l'intervento del sindaco Fabrizio Zerman, che ha confermato l'impegno per il quartiere di Pozzo Camacici, sopratutto per quanto riguarda la viabilità e la qualità della vita. In particolare via Battisti sarà oggetto di prossimi interventi. “C'è già il progetto e parte di finanziamento regionale per la sistemazione della rotonda all'incrocio con via Marinai d'Italia. L'amministrazione comunale – spiega Zerman - sta reperendo la restante parte di finanziamenti, anche attraverso il piano degli interventi.
Anche l'incrocio di via XXIV maggio, vicino alla ex chiesa, andrà sistemato in maniera più adeguata. Saranno posti anche dei semafori a chiamata per mettere in sicurezza gli attraversanti pedonali e ciclabili alla fine della pista ciclabile che arriva da Raldon e di fronte alla pizzeria Porto.
Grazie agli accordi pubblico/privato legati al piano degli interventi sarà realizzata da Rana la pista ciclabile da via Marinai d'Italia alla rotonda del Galassia, con la costruzione anche di un ponticello per superare il canale, dando vita così alla dorsale di collegamento con Verona. E' allo studio anche la realizzazione di una pista ciclo pedonale sul marciapiede di via Battisti collegando la piazza della Chiesa con la Farmacia e quindi la nuova pista per Verona”.
Il sindaco Zerman, oltre a ribadire la volontà di concretizzare i progetti già in cantiere, ha tenuto a chiarire la vicenda dei parcheggi di Camacici: “La convenzione edilizia stipulata con la proprietà che ha costruito gli edifici prevede la realizzazione di una serie di parcheggi, sia per le nuove case , sia ad uso pubblico. La proprietà ora ha sospeso tale realizzazione per salvaguardare, a suo dire, le serre. Da parte nostra non abbiamo concesso l'agibilità alle case, salvo in alcuni casi particolari ed urgenti. E' intenzione di questa amministrazione comunale giungere al più presto a realizzare i parcheggi e siamo anche disponibili a trovare una soluzione alternativa con la proprietà, purché la preposta seria e realizzabile”.
 
Il presidente della consulta comunale per le tematiche ambientali Roberto Facci ha ricordato gli interventi di piantumazione fatti dall'Amministrazione comunale per la frazione di Pozzo, nell'ambito del progetto di forestazione del territorio. In particolare gli interventi più importanti per le aree verdi del quartiere Pozzo son stati: la riqualificazione di Piazza Falcone, l’ introduzione di nuove piante negli spazi verdi di via Manara (entro la nuova area per i cani) e la sostituzione degli ippocastani in via Gabbiola con dei ‘prunus’, apprezzati non solo per la colorazione delle foglie in autunno, ma anche per la loro fioritura primaverile (attraente anche per gli insetti). Roberto Facci ha ribadito che il nuovo piano verde di San Giovanni Lupatoto prevede la sistemazione di 6000 essenze, tra piante ad alto fusto, siepi e arbusti che riqualificheranno molte aree pubbliche, con lo scopo di migliorare la qualità dell’aria e insieme di rendere maggiormente gradevole il verde urbano. Importante anche l'obiettivo di sensibilizzare i nostri figli alla salvaguardia dell'ambiente.
Per questi interventi particolare attenzione è prevista nella manutenzione: nei primi anni riguarderà le operazioni atte ad assicurare l’attecchimento delle piante. Per tutte le piante dovranno essere previste irrigazioni adeguate durante il periodo vegetativo in funzione dell’andamento climatico e due interventi di concimazione; per gli alberi vanno effettuati il controllo dei pali tutori, la verifica dello stato delle legature, l’eventuale riposizionamento in verticale degli alberi inclinati a seguito di assestamenti o ad opera del vento.

All'incontro di Pozzo era presente anche Alberto Bottacini degli Amici della Bicicletta, che ha illustrato con delle immagini alcune proposte per Pozzo, che possiamo così riassumere:c1.Dorsale ciclopedonale lungo via Battisti, 2.Miglioramento della rete con San Giovanni, 3.Integrazione Pozzo – Raldon con rete ciclopedonale del paese, 4.Riqualificazione via XXIV Maggio, 5.Anello ciclopedonale zona sportiva, 6.Zone 30 a Pozzo.
Bottacini si è rallegrato che alcune di queste proposte siano già in fase di progetto, auspicando un forte impegno della amministrazione comunale per una mobilità sostenibile, non solo per Pozzo, facendo alcune proposte per il nostro comune, tra cui: Inserire tra i mezzi comunali anche le biciclette utilizzabili anche dai cittadini; Rastrelliere per le scuole e per i maggiori “attrattori”; Aggiornamento del regolamento edilizio comunale per inserire obblighi per il ricovero di bici; Collegamenti con Verona; Attenzione alle nuove zone (Cartiera e Ricamificio !).




COMMENTI
Inserisci il tuo commento all'articolo

Nome
Email
Commento

VIDEO

Flash mob a favore della cultura lupatotina

Biko Band live

Brian Auger's Oblivion Express live 24/09/2013

TUTTI I VIDEO

Pubblicità

NEWSLETTER
Scrivi la tua mail e resta sempre aggiornato con le news di 37057.it




Pubblicità
Viaggi Liberi